Cos’é la pianificazione finanziaria e perchè non possiamo fare senza

pianificare

Quando sono i prossimi pagamenti importanti che devi fare?

Hai già pensato a come pagare la scuola per i tuoi figli?

Hai già qualcosa da parte per quando dovrai cambiare la macchina?

Queste sono solo alcune delle domande tipiche di quando si devono gestire i propri soldi.

Ma tu hai le risposte?

Capire quali sono i passaggi da fare e scoprire come applicarli aiuta ad aumentare notevolmente i tuoi risparmi e a migliorare la qualità dei tuoi investimenti e, di conseguenza, la tua felicità.

Tipicamente il mondo si divide in due:

  • Quelli che ritengono questo processo una perdita di tempo e di energie
  • Quelli che non hanno la minima idea di che cosa si tratti

La diretta conseguenza alla quale sei esposto/a se non utilizzi questo metodo è di avere un generale disordine che molto probabilmente significa perdere delle buone opportunità e sprecare le risorse a disposizione.

Quindi? Da che parte vuoi stare?

In questo articolo ti spiegherò perché la pianificazione finanziaria è uno dei fondamenti per imparare a gestire in modo efficiente i propri soldi.

Basta seguire 3 semplici passaggi.

1. Fare delle liste

lista

Uno dei miti da sfatare subito riguarda il fatto che per poter effettuare una corretta pianificazione finanziaria sia necessario avere competenze tecniche di matematica, economia e statistica.

Nulla di più lontano dal vero.

La prima cosa che devi fare è chiarirti le idee su ciò che per te ha maggior valore.

Mi spiego meglio. Devi fare una lista delle tue passioni principali, dei tuoi interessi e di tutto quello che più ti piace.

Poi, una volta scritta, devi provare ad immaginarti da qui a 5 – 10 – 15 – 20 anni e cercare di capire quali potrebbero essere le tue principali aspirazioni.

Qualcuno potrebbe voler viaggiare in giro per il mondo, altri potrebbero voler comprare una bella casa col giardino, oppure aprire un proprio business.

Ti invito nuovamente a scrivere una bella lista, senza preoccuparti dell’ordine con cui butti giù le cose che ti vengono in mente.

La creazione di queste due liste comporta un certo grado di complessità, perché significa ragionare su chi sei e soprattutto su chi vorresti essere nel corso della tua vita.

Naturalmente ciò non vuol dire che quello che scrivi oggi rimarrà per sempre indelebile nella pietra.

Puoi cambiare idea nel corso del tempo, ed è giusto che sia così.

Ti accorgerai però che alcune cose rimarranno simili, ed è corretto cominciare a pianificare il prima possibile il percorso finanziario più adeguato.

Prenditi tutto il tempo che ti serve per fare queste liste, perché questo passaggio rappresenta almeno il 50% della tua pianificazione finanziaria (hai visto? Nulla di accademico fin qui no?).

2. Sistema in ordine di importanza

Ora metti i tuoi obiettivi e le tue passioni in ordine d’importanza.

Questo metodo ti aiuterà a fare ordine mentale e a capire quali sono le cose sulle quali indirizzare più risorse ed energie finanziarie.

Ovviamente qui bisogna effettuare una gerarchia.

Lo so, vorresti fare tutto.

Il punto però è trovare l’equilibrio e scegliere prima le cose che contano maggiormente.

Nel caso in cui  si presentino delle opportunità successive, ci si potrà concentrare anche sugli altri obiettivi.

3. Definire l’orizzonte temporale

orizzonte temporale

Ora che abbiamo le liste e la gerarchia, rimane da svolgere l’ultimo passaggio.

Dobbiamo aggiungere un orizzonte temporale ai nostri obiettivi.

Questo significa indicare quando vogliamo che le cose presenti sulla nostra lista si avverino.

Capisco benissimo che vorremmo tutti poter mettere “oggi” su ogni riga delle nostre liste, ma ciò sarebbe fuori dalla realtà.

Alcuni obiettivi devono essere posticipati un po’ nel tempo, per permetterci di costruire e accumulare le risorse necessarie per il loro acquisto o fruizione.

Conclusione

A questo punto la nostra pianificazione è terminata.

Se guardi bene queste liste ti accorgerai che probabilmente ti trovi davanti a tutto quello che rappresenta positivamente la tua vita.

Molte persone dimenticano o evitano di fare questo ragionamento e gli effetti sono spesso e volentieri controproducenti.

Uno su tutti è lo spreco inutile di denaro verso cose di poca importanza.

Se spendiamo i nostri soldi per comprare oggetti o esperienze per cui non siamo veramente interessati, in realtà stiamo solo togliendo risorse alle cose a cui diamo più valore.

L’altro grande effetto deleterio di una mancata pianificazione finanziaria è la perdita di opportunità.

Quando si tratta di investimenti il “timing”, ossia il momento in cui decidiamo di agire è fondamentale, per ben due motivi:

  1. Il primo motivo è che alcune opportunità potrebbero non ripresentarsi in futuro. E’ quindi importante essere pronti a coglierle quando si presentano.
  2. Il secondo motivo è che non è mai troppo presto per cominciare a risparmiare e a costruire risorse per i nostri obiettivi, anche quando non abbiamo chiaro fino in fondo quello per cui stiamo mettendo da parte denaro.

A questo punto non ti resta che indirizzare le risorse finanziarie a tua disposizione verso il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Con il supporto e l’aiuto di un consulente finanziario indipendente puoi scegliere ed acquistare gli strumenti finanziari adeguati.

Pianificare ti darà una sensazione di forte controllo sul tuo denaro.

Hai trovato questo articolo utile? Fammelo sapere lasciandomi un commento.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato e imparare a gestire al meglio il tuo denaro iscriviti alla newsletter e scarica gratuitamente il Report per cominciare ad investire.

ISCRIVITI E SCARICA ORA IL REPORT!

Lascia un commento